Come avviare un blog WordPress su HostGator?


Creare il tuo blog personale è un ottimo modo per condividere la tua passione e anche un ottimo modo per iniziare a guadagnare online. In questo articolo, ti mostreremo come iniziare il tuo blog. Per avviare un blog, devi anche iscriverti a un fornitore di hosting web affidabile.

Il motivo per cui è molto più semplice impostare un blog WordPress tramite un provider di hosting è perché richiede solo pochi minuti del tempo per impostare un piano di hosting, un nome di dominio e un blog WordPress nello stesso processo.

Questa volta, sceglieremo HostGator per guidarti attraverso l’intero processo di registrazione. HostGator è uno dei nomi più importanti nel settore dell’hosting web in questo momento, al servizio di milioni di utenti con vari tipi di piani di hosting.

Poiché un blog personale non richiede tutte le risorse di altri tipi di siti Web, per ottenere un piano di hosting ottimale non saranno necessari investimenti minimi. Mentre gestisci un blog, puoi imparare molto nel processo.

Acquisirai molta esperienza in cose come attrarre traffico, stringere relazioni preziose con altri blogger, gestire un’azienda e gestire siti Web. Oggi, praticamente tutti possono aprire un blog senza sapere nulla sulla costruzione di siti Web. Se vuoi creare il tuo blog WordPress con HostGator, segui questi 7 semplici passaggi:

Passaggio 1: scegli un provider di hosting

Prima di tutto, visita il sito Web ufficiale di HostGator. Come accennato, uno dei piani più economici sarà più che sufficiente per il tuo blog WordPress. Dalle opzioni disponibili nel menu, seleziona Web Hosting e ti reindirizzerà ai loro piani di hosting condivisi.

Oppure fai semplicemente clic sul pulsante “Inizia!” Che ti porta alla stessa pagina. Sono disponibili tre diversi piani di hosting condiviso, come puoi vedere nella figura seguente:

Il più semplice è il piano di cova, seguito dai piani Baby e Business. Se avviare un’attività online non è il tuo obiettivo principale, allora dovresti scegliere tra i piani Hatchling e Baby.

La tua scelta dipenderà dal numero di nomi di dominio che desideri utilizzare. Mentre il piano di tratteggio ti consente di utilizzare solo un dominio, il piano Baby ti consente di utilizzare domini illimitati sullo stesso account.

Se la tua mente è piena di idee, allora potresti voler dare il via a più siti Web contemporaneamente. Questa guida può aiutarti anche in questo; assicurati di scegliere il piano Baby invece di Hatchling.

Ma se un blog di WordPress è l’unico sito che desideri avviare ora, andrà tutto bene con il piano di tratteggio. Se sei un principiante assoluto, ti consigliamo vivamente il piano più economico per te. Dovrai imparare una cosa o due prima di scegliere un piano più potente. Dopo aver deciso quale scegliere, fai clic sul pulsante “Iscriviti ora!” Proprio sotto il pacchetto.

Passaggio 2: aggiungi il tuo nome di dominio

Dopo aver fatto clic sul pulsante “Iscriviti ora!”, Dovrai compilare alcuni moduli di iscrizione. La prima pagina della procedura guidata di ordine di HostGator sarà un modulo per la registrazione dei nomi di dominio.

Se non disponi ancora di un dominio, fai clic sull’opzione “Registra un nuovo dominio” e digita un dominio accattivante in esso. Sarà l’URL che le persone devono inserire nei loro browser per trovare il tuo sito web.

Prova a trovare qualcosa di breve e facile da ricordare.

Le persone di solito nominano i loro siti web dopo il loro nome, il loro marchio o il tipo di contenuto che vogliono condividere. Quindi scegli un’estensione popolare e il modulo verificherà la disponibilità del dominio. Il più popolare è .com e rende anche il tuo dominio più facile da ricordare. Ovviamente, due proprietari di siti Web diversi non possono utilizzare lo stesso nome di dominio.

A volte è difficile trovare un nome che non è già stato preso, quindi potrebbe volerci del tempo prima di trovare quello giusto. I nomi di dominio vengono fatturati annualmente e la maggior parte di essi costa $ 12,95 all’anno. HostGator aggiungerà questo prezzo alla somma alla fine del processo.

AGGIORNAMENTO: ora puoi ottenere un nome di dominio registrato da HostGator GRATIS con ogni nuovo pacchetto di hosting!

Passaggio 3: scegli un pacchetto di hosting

Passando al modulo successivo, vedrai un paio di menu a discesa in cui puoi scegliere un piano HostGator e il periodo di tempo dell’abbonamento. Puoi sempre ottenere sconti scegliendo un periodo più lungo. Dipende solo da quanto sei disposto a pagare in anticipo.

Il ciclo di fatturazione di 36 mesi è il più grande e viene fornito con lo sconto più grande. Tuttavia, i piani sono abbastanza convenienti anche se ti iscrivi per 1 o 2 anni.

Anche se nel menu “Tipo di pacchetto”, mostra il piano di hosting che inizialmente hai scelto per impostazione predefinita, puoi sempre passare a un pacchetto diverso se cambi idea. Scegli il piano di tratteggio se desideri eseguire un singolo blog.

Ti costerà solo $ 48 all’anno se ti iscrivi per 3 anni, per un totale di $ 150. Se scegli l’opzione per 1 anno, ti costerà invece $ 66. Gli extra non sono inclusi nel prezzo, quindi se desideri la privacy del dominio o un nuovo nome di dominio, devi pagarli separatamente.

Consiglio di dare un’occhiata alla mia pagina coupon HostGator, perché lì puoi trovare alcuni codici coupon davvero buoni, che puoi usare per ottenere prezzi ancora più bassi.

Come puoi vedere, ci sono due campi vuoti aggiuntivi per il tuo nome utente e un codice PIN di sicurezza. Con questo nome utente, sarai in grado di accedere al pannello di controllo del tuo account HostGator. Assicurati di annotare il PIN da qualche parte o salvarlo in un documento. Se dimentichi le tue credenziali di accesso, ti torneranno sicuramente utili.

Passaggio 4: informazioni personali per la fatturazione

Questo è il modulo in cui è necessario inserire i dati di fatturazione. Come con la maggior parte dei moduli simili online, ci sono molti campi vuoti che dovrai compilare. Nella prima riga, fornirai informazioni personali come e-mail, nome, azienda, telefono, posizione e così via.

Nella seconda riga, puoi scegliere un metodo di pagamento e quindi compilare la tua carta di credito o le informazioni PayPal di conseguenza.

Step 5 – Extra offerti da HostGator

Puoi scegliere tra molti extra in base alle tue esigenze. Questi possono migliorare alcuni aspetti del tuo sito web. In cima all’elenco, hai la possibilità di ottenere la protezione della privacy del dominio a soli $ 9,95 all’anno.

Questa è sicuramente una delle funzionalità più utili, in quanto aiuta a proteggere la tua identità sul Web. Le tue informazioni di contatto personali saranno nascoste, quindi nessuno sarà in grado di controllarle attraverso il tuo dominio.

Senza la protezione del dominio, praticamente chiunque sarà in grado di eseguire una ricerca WHOIS sul tuo nome di dominio che rivelerà le tue informazioni personali. Esistono molti siti Web sul Web che forniscono la ricerca WHOIS come servizio.

Poiché i domini sono sempre visibili, possono copiarli in uno di questi siti Web per verificare chi ha registrato il dominio specifico. La protezione della privacy del dominio garantisce che queste ricerche WHOIS non restituiscano alcuna informazione sulla tua identità.

Senza protezione, le persone saranno in grado di scoprire anche il tuo nome, posizione, e-mail e numero di telefono. Sono molte le informazioni personali che sicuramente non vuoi condividere con il mondo intero. Domain Privacy Protection modifica completamente questi dettagli in modo che nessuno di essi sia correlato al proprietario. Lascia che ti mostriamo un esempio:

Senza protezione della privacy del dominio

Con la protezione della privacy del dominio

  • Amministratore di dominio
  • ID 35595, casella postale 24
  • Nobby Beach
  • AU
  • Email della società di protezione della privacy
  • Numero di telefono dell’azienda

La seconda opzione nell’elenco è Site Backup che costa $ 19,95 all’anno. Ciò garantisce che ogni giorno venga eseguito il backup dei dati archiviandoli sul cloud. Il motivo per cui consigliamo vivamente questo è perché si può verificare un problema imprevisto in qualsiasi momento che potrebbe causare la perdita di dati.

Può essere il risultato di un incidente, ma il tuo sito Web può anche essere infettato da malware. Come dice il proverbio, è meglio prevenire che curare. Con backup regolari, puoi assicurarti che i dati del tuo sito Web possano essere completamente ripristinati. Il servizio di backup è fornito da CodeGuard, una delle più potenti società di servizi di backup in questo momento.

Il terzo nell’elenco è SiteLock che fornisce ulteriore sicurezza al tuo sito Web e garantisce prestazioni elevate. Dal momento che costa solo $ 1,67 al mese, lo consigliamo solo in base al prezzo basso.

Tuttavia, protegge il tuo sito da tutti i tipi di malware, mentre i visitatori del tuo sito Web saranno più che soddisfatti della velocità di caricamento della tua pagina. SiteLock esegue la scansione di tutto il sito alla ricerca di minacce dannose ogni giorno e previene anche il traffico dannoso. Secondo HostGator, se riassumi tutte le funzionalità che ottieni con SiteLock, si scopre che ottieni un software di sicurezza del valore di $ 99 per una tariffa mensile bassa.

E l’ultimo è la visibilità dei motori di ricerca, che può aiutarti a raggiungere rapidamente la cima degli elenchi dei motori di ricerca per $ 14,99 all’anno. Con questo strumento, sarà molto più facile raggiungere la prima pagina di un Google, Yahoo! o ricerca Bing. Non solo ti offre un’abbondanza di strumenti SEO che puoi utilizzare sul tuo sito, ma ottieni anche un bel e-book che ti aiuta a saperne di più sull’argomento.

Ora non neghiamo il fatto che puoi ottenere tutte queste funzionalità separatamente scaricando i plugin di WordPress. Ci sono innumerevoli alternative disponibili per ognuna. Quindi puoi semplicemente deselezionare tutte le funzionalità aggiuntive, installare WordPress e iniziare ad aggiungere plugin.

È solo una questione di preferenza. Pensiamo ancora che ottenere tutti questi servizi dal tuo provider di hosting sia l’opzione migliore. Dal momento che sono tutti collegati con un unico provider, sarà molto più facile ottenere aiuto se rimani bloccato con uno di questi software.

Passaggio 6: rivedi i dettagli del tuo ordine

A questo punto, hai quasi finito il processo di creazione dell’account. L’unica cosa che resta è rivedere i dettagli del tuo ordine e aggiungere alcuni tocchi finali se manca ancora qualcosa. Se non sei ancora sicuro che il blog sia adatto a te, non devi preoccuparti.

Puoi considerarlo come una lunga prova poiché HostGator offre una garanzia di rimborso di 45 giorni per coloro che non desiderano più i loro servizi. La maggior parte degli altri fornitori rimborsano i tuoi soldi solo in 30 giorni.

Iscrivendoti a uno dei loro piani, pagherai il piano stesso, la registrazione del dominio (se non ne hai già uno) e gli extra che scegli dall’elenco Servizi aggiuntivi.

Se sei soddisfatto del risultato della tua procedura di registrazione, dai un’occhiata ai Termini di servizio di HostGator. Come al solito, c’è la casella di controllo “Ho letto e accetto i Termini di servizio”.

Fai clic su di esso, quindi fai clic sul pulsante “Acquista ora!”. Questo è tutto ciò che devi fare sul sito ufficiale di HostGator, ora puoi aprire la tua casella di posta elettronica. Le e-mail dovrebbero arrivare all’istante con alcuni collegamenti e informazioni importanti.

Il link più importante è quello alla pagina di accesso che porta al pannello di controllo dell’amministratore e alla password che dovresti usare lì. Ti consigliamo di conservare l’e-mail anche se ritieni di poter ricordare la password in futuro.

Assistenza clienti HostGator

In caso di domande, è possibile chiedere all’assistenza clienti di HostGator tramite e-mail, chat dal vivo e telefono. Sono disponibili tutto il giorno con tempi di risposta rapidi e non è nemmeno necessario pagare un extra per chiedere aiuto.

La loro live chat di solito risponde entro un paio di minuti. Secondo le recensioni, il loro team di supporto tecnico è considerato uno dei migliori del settore. Se hai un problema che deve essere risolto, devi solo accedere alla tua dashboard di hosting e cercare nella loro knowledge base.

Poiché la maggior parte dei problemi che puoi incontrare con un provider di hosting sono abbastanza comuni, hai un’alta probabilità di trovare un articolo o video tutorial che risolva il tuo problema. Puoi utilizzare la ricerca per trovare la risposta più rapidamente.

Ci sono circa 700 articoli e circa 500 tutorial video disponibili nella knowledge base di HostGator. La cosa più interessante del loro supporto clienti è che se hai qualche problema con il loro servizio, il CEO di HostGator, Adam Farrar se ne assume la piena responsabilità.

Quando scrivi il tuo biglietto, hai la possibilità di inviarlo direttamente a lui e lui risponderà personalmente. Se non vuoi fare affidamento sulla loro base di conoscenza, puoi sempre contattare il loro team attraverso uno dei canali e porre le tue domande lì. Sono pronti a darti istruzioni dettagliate anche su qualcosa di semplice come la migrazione di WordPress da un host a un altro.

Passaggio 7: tempo di installare WordPress

Come ultimo passo, ti mostreremo come installare WordPress con HostGator. WordPress non è solo il CMS più potente in questo momento, ma anche la scelta più popolare per i blogger. È iniziato come una piattaforma di blogging e poi quando ha guadagnato popolarità, le persone hanno iniziato a sviluppare nuovi temi e plugin che consentivano agli utenti di eseguire vari tipi di siti Web.

Ora ci sono grandi aziende e aziende online che gestiscono i loro siti Web sul CMS. Visita la pagina principale di HostGator, quindi fai clic sull’opzione Accesso cliente nella parte superiore della pagina.

Apparirà una piccola finestra in cui è possibile scegliere il modo in cui effettuare l’accesso. Offrirà due alternative: l’opzione Accesso portale e l’opzione Accesso amministratore. Il primo ti consente di accedere al Portale clienti di HostGator, mentre il secondo è dove puoi utilizzare il loro costruttore di siti Web.

Ciò di cui hai bisogno in questo momento è il portale clienti dove puoi accedere al tuo account. Il pulsante ti reindirizzerà a una pagina di accesso che richiederà il tuo indirizzo email e la password.

È lo stesso indirizzo email in cui hai ricevuto le email di benvenuto di HostGator. Una di queste e-mail conteneva anche la password del tuo account, come menzionato nel passaggio precedente. Una volta effettuato l’accesso, sarai in grado di passare da una scheda all’altra come “Il mio account”, “Hosting”, “Fatturazione” e così via.

Per ora, vai alla scheda Hosting. Vedrai che ci sono molte opzioni disponibili nell’area di amministrazione con icone visualizzate per ognuna di esse.

Qui puoi accedere a opzioni di backup, strumenti SEO, temi WordPress, SiteLock e alcune altre utili funzionalità. Dal momento che vogliamo installare WordPress ora, premi l’icona “Inizia con WordPress”.

IMG

Si aprirà un modulo “Installa WordPress” in QuickInstall in cui è possibile compilare alcune informazioni essenziali per il tuo nuovo sito Web. A sinistra, c’è un menu con tonnellate di software disponibili divise in molte categorie diverse che puoi anche installare se vuoi. Ci sarà anche una breve descrizione di WordPress e un pulsante “Installa Ora!” Sotto il modulo.

IMG

La sezione “URL applicazione” è dove puoi impostare il nome di dominio per il tuo blog. C’è anche un campo vuoto dopo il segno della barra ma non è necessario scrivere nulla lì. Fai clic sulla casella di controllo “Abilita aggiornamenti automatici” se non desideri aggiornare WordPress manualmente. Se esce una nuova versione di WordPress, di solito è perché la versione precedente aveva alcuni problemi di sicurezza.

Abilitando gli aggiornamenti automatici, puoi garantire che il tuo sito non sarà esposto a malware. Il resto del modulo è piuttosto semplice, chiedendo informazioni di base come e-mail, titolo del blog, utente amministratore e nome e cognome. Per il titolo del blog, le persone in genere inseriscono il nome di dominio del proprio sito, mentre il nome utente può essere uguale al nome utente dell’account di hosting.

Tuttavia, esiste un nome utente amministratore che dovresti assolutamente evitare: “admin”. Questo è ciò che la gente di solito sceglie come nome utente ed è anche l’obiettivo più semplice per gli hacker. Almeno rendere il tuo nome utente più difficile da capire. Più unico è il tuo nome utente, meglio è. Se tutti i campi del modulo sono compilati in modo appropriato, premi il link “Installa ora!” Qui sotto.

IMG

Apparirà una barra di avanzamento che mostra quanto rimane fino al termine della configurazione di WordPress. Una volta raggiunto il 100%, verrà visualizzato il messaggio “Congratulazioni!”. Ti mostrerà un link che ti porta direttamente alla schermata di accesso di WordPress.

Proprio come dopo la registrazione di HostGator, riceverai un’email con le tue credenziali di accesso. Questi dettagli sono inclusi anche nel messaggio di benvenuto. Per impostazione predefinita, otterrai una password generata casualmente, ma ci vogliono solo un paio di minuti per cambiarla.

Il programma di installazione non solo installa WordPress per te, ma aggiunge anche WP Super Cache, un potente plugin che garantisce prestazioni di altissimo livello per il tuo blog. Non è nemmeno necessario configurare il plug-in, poiché verrà eseguito sulle impostazioni consigliate per impostazione predefinita.

Puoi modificare le impostazioni o disabilitare l’intero plugin ogni volta che vuoi. È possibile accedervi come qualsiasi altro plug-in tramite la dashboard di WordPress.

Ulteriori informazioni su WP Super Cache sono disponibili su WordPress.org. L’URL della schermata di accesso di WordPress sarà simile al seguente: http://tuodominio.com/wp-admin. Devi solo aggiungere / wp-admin dopo l’estensione del tuo nome di dominio e dovrebbe funzionare.

Sommario

È tutto ciò che serve per iscriversi a un piano di hosting HostGator, registrare un dominio e creare il tuo sito Web! Se sei una di quelle persone che navigano regolarmente su Internet, questo non sarà affatto un problema per te.

Non richiede letteralmente esperienza nel web design o altri aspetti tecnici. Una volta effettuato l’accesso al tuo WordPress e al tuo account di hosting, sarai in grado di scoprire migliaia di strumenti utili che possono aiutarti a creare un blog completo che le persone adoreranno visitare.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map