BlueHost vs A2Hosting – Quale Web Hosting è il migliore?

Bluehost-vs-A2Hosting


Il web hosting è un settore in rapida crescita che costituisce una pietra miliare nell’economia aziendale di oggi. Una presenza online è il pane e il burro di molti modelli di business in questi giorni, e anche al di fuori del mondo degli affari, hobbisti e blogger indipendenti acquistano anche domini con velocità record.

Con un mercato sano arrivano opzioni sane. Ci sono una miriade di servizi di hosting sia buoni che cattivi a nostra disposizione come web designer. Come possiamo scegliere quello perfetto per il nostro sito Web? Scegliere tra tutti i diversi sconti e offerte può essere una seccatura, specialmente per qualcuno di nuovo.

Daremo uno sguardo mirato a due aziende fianco a fianco e le confronteremo direttamente. Questo ci aiuterà a farci un’idea più precisa di come le due società si confrontano tra loro e gli altri concorrenti. Speriamo che finiamo con l’idea di quale sarà più adatto a ospitare il nostro sito web.

Oggi daremo uno sguardo a BlueHost e A2Hosting. Entrambe le società sono ben note nel settore e offrono una vasta gamma di funzionalità competitive. Detto questo, ci sono alcune differenze chiave tra i due, quindi tuffiamoci subito e cominciamo con uno sguardo generale a Bluehost.

Cos’è BlueHost?

Bluehost è una nota società di hosting fondata nel 2003 da Mike Heaton. Dopo la loro nascita, sono rapidamente diventati uno dei nomi più affidabili nel settore e oggi ospitano ben oltre 2 milioni di siti Web insieme ai siti gemelli Hostmonster, FastDomain e iPage.

Nel complesso, Bluehost è noto per affidabilità, usabilità e un eccellente servizio clienti. Alcune delle loro specifiche tecniche o funzionalità più avanzate possono tendere a rimanere indietro rispetto ad alcuni dei loro concorrenti, ma sono un’opzione molto interessante per i nuovi utenti o persone che cercano qualcosa su scala ridotta.

I loro piani hanno un prezzo ragionevole, ma tendono ad avere rigide limitazioni ai prezzi più bassi. Ci occuperemo di questo tra un minuto, per ora diamo un’occhiata ai pro e contro di Bluehost.

Pro di BlueHost

  • Bluehost fornisce web hosting competitivo da oltre 15 anni. Hanno costruito una reputazione per se stessi come un host affidabile con eccellenti risorse di apprendimento. Questa è una reputazione che vorranno proteggere. Ci sono stati alcuni singhiozzi nel corso degli anni (ne parleremo più avanti), ma nulla di così grave da offuscare il loro nome.
  • Risorse di apprendimento. Bluehost ha un’eccellente serie di conoscenze che mettono a tua disposizione. Imparare come usare la loro piattaforma è un gioco da ragazzi, ed è possibile rispondere a qualsiasi possibile domanda che hai; o dalle eccellenti risorse di onboarding e di apprendimento, o da uno dei loro deliziosi rappresentanti del servizio clienti.
  • Offerte speciali. Come ogni buon host web, Bluehost offre sempre offerte speciali e sconti su molte delle sue funzionalità e piani. Questo potrebbe non essere un grosso problema per te, a meno che tu non sia principalmente interessato a risparmiare denaro. Questi affari tendono a cambiare frequentemente, quindi fare la tua ricerca è la chiave.
  • Servizio Clienti. Come ho detto prima, Bluehost è ampiamente noto per avere un eccellente team di assistenza clienti. Offrono supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per telefono e anche tramite chat dal vivo, anche se la chat è limitata. Sebbene possano avere meno vie di supporto rispetto ad altre società, i loro effettivi team di supporto e servizi sono molto rivisti dai clienti. Nel complesso, può essere difficile giudicare il supporto se non sei il tipo di persona che ne ha bisogno molto, ma per le persone a cui piace avere un po ‘di supporto dalla loro parte, questa è sicuramente una caratteristica molto interessante.
  • Soddisfatti o rimborsati. Bluehost offre una garanzia di rimborso di 30 giorni sui suoi servizi. Se non ti piacciono i tuoi servizi, puoi annullare entro 30 giorni per un rimborso completo. Garanzie come questa sono abbastanza standard e Bluehost è in realtà più breve di gran parte della concorrenza; ma questo è ancora un bel tocco per coloro che vogliono minimizzare il loro rischio.
  • Risorse di grande nome. Essere una grande azienda di nome offre a Bluehost alcuni privilegi speciali. Hanno molte risorse a disposizione per dedicarsi alla soddisfazione dei propri clienti. Gli utenti tendono a sentirsi a casa con Bluehost e la loro reputazione di grande nome si manifesta nei loro servizi e affidabilità.
  • Bluehost è un nome riconosciuto nell’usabilità per quanto riguarda gli host web. La loro interfaccia è alimentata dallo standard industriale cPanel, che è noto per la sua usabilità e semplicità. Il fatto che sia anche standard del settore significa che è possibile utilizzare le competenze acquisite su di esso in sforzi futuri che utilizzano la stessa interfaccia. Insieme alle loro risorse di onboarding e al servizio clienti, questo rende Bluehost un gioco da ragazzi per i nuovi utenti o le persone con siti Web più piccoli.

Questi sono i principali vantaggi di Bluehost. Anche se non c’è molto qui per stupirci, offrono sicuramente una promessa di affidabilità e semplicità. Nel complesso Bluehost tende ad essere una buona opzione per progetti di siti Web su piccola scala o persone che stanno ancora imparando le corde come web designer.

Quindi ora che abbiamo dato un’occhiata ai pro di Bluehost, dovremmo dare un’occhiata ai contro.

Contro di BlueHost

  • Sebbene Bluehost offra funzionalità molto competitive rispetto alla concorrenza, le loro specifiche del server non sono niente di troppo speciale rispetto ad alcuni degli host più veloci. In definitiva, ciò significa solo una piccola diminuzione della velocità, purché si stia gestendo un sito Web relativamente piccolo. Gli utenti che desiderano gestire siti Web più grandi o che fanno affidamento sul fatto che il loro sito Web sia il più veloce, potrebbero voler cercare altrove.
  • Sebbene i prezzi di Bluehost siano molto competitivi, alcuni dei suoi prezzi sono un po ‘costosi per i set di funzionalità che forniscono. Ciò è particolarmente vero per alcuni dei piani più economici, che ci crediate o no, dal momento che ci sono limiti così severi su molte delle capacità dei piani a basso prezzo.
  • Come ho detto sopra, Bluehost pone molte limitazioni ai suoi utenti, in particolare a prezzi più bassi. Il loro piano meno costoso è davvero utile solo per un singolo sito Web di piccole dimensioni senza funzionalità speciali. Questo non sarà un grosso problema per te se hai intenzione di andare con un piano di fascia alta o se le limitazioni non incidono sul tipo di sito web che intendi realizzare.
  • Problemi di grande nome. Essere un nome riconosciuto nel settore può avere le sue insidie. Sebbene il team del servizio clienti di Bluehost sia altamente raccomandato dalle recensioni degli utenti, la loro effettiva linea di supporto può talvolta avere lunghi tempi di attesa. Essere un grande nome rende anche l’azienda un bersaglio per attacchi informatici.

C’è anche il problema di alcuni problemi di sicurezza informatica che Bluehost ha avuto in passato. Sebbene eventi come questo possano rappresentare un’enorme bandiera rossa per alcuni clienti, Bluehost ha dimostrato di essere un host web affidabile e competitivo negli ultimi anni e rimane un’opzione interessante per molti utenti.

Quindi, ora che abbiamo dato un’occhiata a Bluehost, diamo un’occhiata a A2Hosting.

Che cos’è A2Hosting?

A2hosting è una società di hosting Linux indipendente che promette qualità e convenienza. Offrono piani di hosting VPS, condivisi, rivenditori e dedicati e dichiarano di essere uno degli host indipendenti in più rapida crescita nel settore.

Ci sono molte cose che spiccano sull’hosting A2 fin dall’inizio; ma per avere un’idea focalizzata di cosa possono fare per noi, daremo uno sguardo ad alcuni dei loro pro e contro.

Pro di A2Hosting

  • Memoria illimitata. A2Hosting offre spazio di archiviazione illimitato, anche sui suoi piani a prezzo più basso. Questo è un vantaggio enorme rispetto a Bluehost, che limita l’archiviazione anche sui loro piani più costosi. Se non prevedi di avere un sito Web di grandi dimensioni con molte app o altre cose, questo non sarà un grosso problema per te, ma è comunque un vantaggio enorme rispetto a Bluehost.
  • Siti Web illimitati. A2Host offre anche siti Web illimitati attraverso i suoi piani Swift e Turbo. Questa è un’ottima funzionalità se hai bisogno di più siti web, ma sarà meno importante se stai ancora iniziando. Alcuni piani Bluehost offrono anche siti Web illimitati.
  • Database illimitati. Un altro grande vantaggio offerto con i piani Swift e Turbo è la funzione di database illimitati. Questo è ottimo se stai eseguendo molte app o altre cose che richiedono molti database. Ancora una volta, se il tuo sito web non avrà bisogno di tutta questa bontà illimitata, potresti essere meglio andare con Bluehost.
  • 9% di uptime. Sebbene Bluehost abbia statistiche molto affidabili per i propri server, A2Host vanta un uptime del 99,9% e ha la reputazione di soddisfare tale benchmark. Questo è davvero un grosso problema se hai bisogno che il tuo sito web sia superveloce, ma la maggior parte degli utenti troverà che la velocità è un fattore enorme nelle prestazioni del proprio sito Web.
  • 4x rete ridondante. A2Hosting ha una rete ridondante quadrupla che offre affidabilità senza precedenti. La rete ridondante significa che anche se i server falliscono fino a tre volte, la quarta ridondanza la manterrà in esecuzione. Questo è ottimo per i siti Web che sono davvero sensibili ai potenziali tempi di inattività.
  • Interfaccia cPanel. Come Bluehost, A2Hosting utilizza cPanel standard del settore. Ciò comporta la stessa facilità d’uso e i vantaggi di apprendimento che ci si potrebbe aspettare. L’interfaccia cPanel è ben nota per la sua semplicità e usabilità.
  • Parte della “Perpetual Security Initiative” di A2Hosting, Hackscan è una protezione dai malware 24 ore su 24, 7 giorni su 7, inclusa gratuitamente nel tuo account. Insieme ad alcune delle altre funzionalità di “Sicurezza perpetua”, questo può essere un grande vantaggio per gli utenti interessati alla sicurezza.
  • Piani di WordPress. A2Hosting ha un software ottimizzato per la gestione di WordPress, Drupal o Prestashop. Questo è ottimo per le persone che usano questi servizi nella costruzione del loro sito web. Molti host offrono servizi specializzati per WordPress, ma A2Hosting ha implementato un software altamente ottimizzato per integrare l’utilizzo di questi programmi.
  • Messa in scena del sito Web inclusa. A2Hosting fornisce un sito di gestione temporanea gratuito per testare modifiche e funzionalità sul tuo sito live. Questo è un bel tocco dato che molti host fanno pagare un extra per le funzionalità di gestione temporanea. Se hai già messo in atto una buona strategia di QA, questa potrebbe non essere la funzione più essenziale.
  • Attracta strumenti SEO. A2Hosting fornisce l’accesso ai potenti strumenti SEO di Attracta. L’ottimizzazione dei motori di ricerca è una parte enorme della gestione di un sito Web di successo per molte nicchie, quindi avere questa opzione può essere un enorme vantaggio. Questo è particolarmente un buon strumento se hai meno familiarità con la SEO e desideri imparare come impiegarlo in modo efficace nella costruzione del tuo sito web.
  • Garanzia di rimborso in qualsiasi momento. Come ogni buon host web, A2Hosting offre una garanzia di rimborso entro 30 giorni. Aumentano un po ‘l’ante, tuttavia, incluso un rimborso proporzionale dopo 30 giorni di servizio inutilizzato. Questo è un grande miglioramento rispetto alla garanzia di rimborso piuttosto scadente di Bluehost. Sebbene la loro garanzia copra la stessa quantità di tempo, la garanzia aggiuntiva “in qualsiasi momento” offre un’enorme opportunità per servizi senza rischi.

È un elenco piuttosto lungo e molti di questi vantaggi sono molto interessanti per alcuni tipi di siti Web. Ma, come diciamo, nessun sito web è perfetto e A2Hosting non fa eccezione. Per avere un’idea equilibrata di ciò con cui abbiamo a che fare, diamo un’occhiata ai contro.

Contro di A2Hosting

  • Alcune funzionalità richiedono piani Swift o Turbo. Sebbene molte delle funzionalità sopra elencate rendono A2Hosting un’opzione molto interessante, alcune richiedono piani più costosi per ottenere il massimo vantaggio. Questi includono: siti Web illimitati, database illimitati e backup dei dati di riavvolgimento del server.
  • Marketing aggressivo. Sebbene non sia necessario spendere soldi extra con A2Hosting, certamente cercano di farti comprare più cose su tutto il loro sito web. Questo non sarà un grosso problema se non sei infastidito da rialzi aggressivi, ma può essere un po ‘doloroso per alcuni utenti.
  • Il prezzo di A2Hosting è nel complesso molto ragionevole e competitivo, ma alcune delle loro caratteristiche sembrano un po ‘fuori posto rispetto ai prezzi. Un esempio di questo potrebbe essere un aumento dei prezzi di rinnovo per i piani annuali rispetto ai piani di 2 anni. Anche i loro piani più economici sono generalmente rigorosamente limitati, più o meno allo stesso modo di Bluehost.
  • Mancano le funzionalità di onboarding. A2Host semplicemente non ha lo stesso processo di onboarding semplificato e il tipo di risorse di apprendimento offerte da Bluehost. Questo non sarà un grosso problema se sei abituato a imparare e ad abituarti alle cose da solo, ma per gli utenti che si aspettano un po ‘più di supporto durante il processo di onboarding, questo potrebbe essere un grosso problema.

Come puoi vedere, molti di questi svantaggi sono molto specifici o compaiono solo in determinati punti di prezzo. Nonostante questi difetti, A2Hosting rimane un’opzione attraente e di successo. Ci sono alcuni modi in cui supera Bluehost per l’hosting di fascia alta, ma pensiamo che Bluehost sarà probabilmente la soluzione migliore per i web designer e i neofiti più piccoli.

Detto questo, il set di funzionalità più avanzate e prezzi leggermente più interessanti rendono A2Hosting una buona opzione per coloro che non si preoccupano di spendere un po ‘di più per un po’ più di funzionalità. La differenza non è così pronunciata come in alcuni confronti di siti Web, ma è significativa.

Ora che abbiamo una buona idea di ciò che entrambe queste società possono offrirci, mettiamole insieme e vediamo come misurano. Al fine di ottenere un confronto mirato delle due società, suddivideremo il nostro confronto in tre categorie: Funzionalità, supporto, e Prezzo.

Confronto di funzionalità

Entrambi i siti offrono una serie di funzionalità molto competitive. Il set di funzionalità di Bluehost sembra focalizzato principalmente sulla facilità d’uso. Sebbene entrambi gli host siano molto intuitivi, utilizzano cPanel standard del settore e offrono garanzie ai propri clienti per una prova senza rischi dei loro servizi.

Le prestazioni effettive di A2Hosting sono molto più coerenti di Bluehost. Offrono anche più opzioni di sicurezza informatica come Hackscan. Se sei preoccupato per la sicurezza del tuo sito web o se la tua attività è molto sensibile ai tempi di inattività, le prestazioni e l’affidabilità aggiuntive di A2Host saranno probabilmente la soluzione migliore.

Le persone che gestiscono siti Web più piccoli, tuttavia, possono ancora trovare Bluehost come l’opzione migliore, in quanto dispongono di risorse di apprendimento molto più estese per i nuovi utenti. Alla fine, questo è un po ‘un compromesso, poiché i vantaggi e gli svantaggi di entrambi i siti Web in questa categoria sono molto ben bilanciati.

Confronto supporto

Un’altra grande pietra miliare di un buon host web è l’assistenza clienti. Sia i nuovi utenti che gli utenti avanzati troveranno difficile diventare efficaci con un nuovo sito Web se non possono ricevere alcun supporto su come gestirlo in modo efficace. In questo dipartimento, Bluehost è il chiaro vincitore, in quanto ha un’ottima reputazione per il servizio clienti, nonché una vasta libreria di risorse di apprendimento e apprendimento per aiutare i nuovi utenti a iniziare con il loro sito Web.

Naturalmente, A2Hosting offre anche un buon supporto clienti, ma non hanno la reputazione di un servizio eccellente offerto da Bluehost. Manca anche l’ampia biblioteca di risorse. Alla fine, sebbene entrambi i siti Web siano molto equilibrati in termini di capacità, Bluehost è sicuramente il primo passo chiaro in termini di assistenza clienti.

Confronto prezzi

Questo è il grande fattore per la maggior parte degli utenti. Non ha senso afferrare il web hosting più efficace e potente sul mercato se ti farà semplicemente fallire. Come ho detto prima, confrontare i diversi punti di prezzo e sconti può essere difficile, ma daremo uno sguardo ai piani specifici offerti da ciascuna società, per vedere quale sia l’opzione migliore in termini di prezzo.

  • Bluehost offre hosting condiviso a partire da $ 3,95 al mese, hosting VPS a partire da $ 19,99 al mese e hosting di server dedicato a partire da $ 79,99 al mese. La loro gamma di opzioni è un po ‘limitata a prima vista, ma i piani che offrono hanno molta versatilità e Bluehost può essere utilizzato efficacemente per un’ampia varietà di siti Web diversi.
    • Per i neofiti, i piani condivisi sono probabilmente una buona idea. Iniziano a $ 3,95 al mese (normalmente $ 7,99) per un piano di base con archiviazione SSD limitata, sottodomini, archiviazione e-mail e nessuna offerta o funzionalità speciale. Il piano plus è $ 5,95 al mese (normalmente $ 10,99) e offre siti Web illimitati, archiviazione SSD, sottodomini e archiviazione e-mail. Il piano plus ha anche $ 200 di offerte di marketing disponibili. Il pacchetto choice plus è anche $ 5,95 al mese al momento (normalmente $ 14,99) e offre tutte le funzionalità illimitate con tutti i pacchetti e le offerte extra.
    • Offrono anche piani di hosting WordPress specializzati a partire da $ 3,95 al mese per un singolo sito Web con 50 GB di spazio e un dominio gratuito per un anno. Il loro piano Plus aumenta fino a $ 5,95 al mese e offre un numero illimitato di siti Web, spazio Web illimitato e alcune funzionalità essenziali. L’opzione più costosa è il piano Choice Plus, che offre siti Web illimitati, spazio Web illimitato, dominio gratuito per un anno, privacy di 1 dominio e backup automatico per $ 5,95 al mese (normalmente $ 14,99).
    • C’è anche l’hosting VPS per $ 19,99 al mese con 2 core, SSD da 30 GB, 2 GB di RAM, 1 TB di larghezza di banda, 1 dominio / indirizzo e SSL gratuito. Il pacchetto VPS avanzato per $ 29,99 offre 2 core, SSD da 60 GB, 4 GB di RAM, 2 TB di larghezza di banda, 1 dominio e due indirizzi. Il pacchetto VPS definitivo per $ 59,99 al mese offre 4 core, SSD da 120 GB, 8 GB di RAM, 3 TB di larghezza di banda, 1 dominio e 2 indirizzi.
  • A2Hosting offre hosting condiviso a partire da $ 5,16 al mese, hosting rivenditore a partire da $ 17,39 al mese, hosting VPS a partire da $ 6,59 al mese e hosting dedicato a partire da $ 131,24 al mese.
    • L’hosting condiviso offre l’ottimizzazione di WordPress e Drupal, turbo server fino a 20 volte la velocità e grande facilità d’uso. Per ottenere alcune delle funzionalità più belle, dovrai pagare più del prezzo base.
    • L’hosting dei rivenditori è ottimo per le persone che girano i siti Web, offrendo una configurazione semplice per singoli account di hosting e un pannello di controllo WHM di livello mondiale.
    • Per gli utenti che desiderano maggiore sicurezza, il loro hosting VPS offre grande velocità, maggiore isolamento e un livello di gestione dinamico. Ancora una volta, dovrai andare con un prezzo più alto per alcune delle funzionalità più lussuose.

Nel complesso, entrambe le società hanno un prezzo molto ragionevole. Le limitazioni sui piani a prezzo più basso sono molto comparabili, ma la differenza nell’assistenza clienti e nelle risorse è significativa.

Quindi, qual è il verdetto?

Sebbene entrambe le società offrano prezzi e funzionalità molto comparabili con i loro piani più economici, BlueHost tende a sovraperformare A2Hosting semplicemente grazie alle sue maggiori risorse e capacità di assistenza ai clienti. A prezzi più alti, A2Hosting inizia ad avanzare con le sue caratteristiche più interessanti e le limitazioni meno rigorose.

Certo, potrebbe esserci qualcosa che ci siamo persi, quindi fai un po ‘di ricerche su te stesso e vedi se non riesci a trovare qualcosa per dimostrarmi che mi sbaglio!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map